martedì 21 aprile 2015

DIY - Come rendere lucidi gli oggetti stampati in ABS

In questo articolo spiegherò, per chi ancora non lo sa, come rendere più belli e lucenti i vostri oggetti stampati in ABS.






Solitamente gli oggetti stampati in 3D hanno un aspetto rigato poco piacevole alla vista.
In pochi passaggi potete dare ai vostri oggetti stampati in 3D un incredibile aspetto lucido come fossero di porcellana.

Il procedimento è veramente semplice l'unica cosa che dovete rimediare (oltre ad una stampante 3D) è dell'acetone puro che potete comprare in qualsiasi ferramenta o a Brico.

L'acetone ha un potere solvente sull'ABS per cui tende ad ammorbidire le forme, un pò come mettere una scultura di burro in un forno caldo.
Più tempo il burro sta esposto al calore e più tempo le forme si ammorbidiscono fino a scioglierle completamente.
Lo stesso vale per l'ABS a contatto con l'acetone.

Ovviamente se dovete realizzare dei pezzi meccanici o di precisione vi sconsiglio di utilizzare questa tecnica perché varierebbe le misure del vostro pezzo ma per tutto il resto è eccezionale.

Qualche raccomandazione...

L'acetone è tossico, evitate di respirarne i vapori
L'acetone è infiammabile quindi non fumateci vicino.

Iniziamo

L'obiettivo è quello di mettere il vostro oggetto a contatto con i vapori dell'acetone, non deve essere immerso.
Per fare questo ho realizzato un piccolo supporto per fare in modo che il pezzo in ABS non tocchi l'acetone.

Con un pezzo di legno e qualche pezzo di filo di metallo ho assemblato una specie di gabbietta con dei piedini che evitano il contatto con il liquido.





Poi prendete l'acetone e ne mettete un pò in un contenitore o vecchia pentola


Chiudete il contenitore con un coperchio e lasciate agire. 
Io ho utilizzato un piatto trasparente per monitorare la situazione.


Dopo circa una mezzora noterete che il modello inizierà a diventare sempre più lucido e le forme tenderanno ad ammorbidirsi.
Più tempo terrete il pezzo a contatto con i vapori e più l'effetto sarà evidente e smorzante per cui quando l'oggetto avrà raggiunto l'aspetto desiderato lo potete togliere dal contenitore.

L'oggetto di questo esempio l'ho lasciato forse troppo tempo (circa 6 ore) infatti le forme si sono ammorbidite troppo da non riconoscerne alcuni particolari.

Mi raccomando una volta tolto l'oggetto dai vapori non toccatelo ne con le mani ne con altri oggetti perchè la superficie è fresca come fosse una vernice (la gabbietta serve appunto a questo scopo).
Lasciate asciugare il pezzo per alcune ore.

Ci sono due tecniche per fare questa operazione una a caldo ed una a freddo, la prima è più pericolosa per cui ve la sconsiglio perché consiste nello scaldare l'acetone fino a 80°.
La tecnica a caldo riduce notevolmente i tempi ma è molto più pericolosa sia per l'infiammabilità sia per la quantità di vapori inalati.

Prima del trattamento

Dopo il trattamento con l'acetone


  Buon divertimento!

Spero abbiate trovato interessate questo articolo.
Grazie per la lettura